Home / Best News / Bari, torna BGeek: e i fumetti diventano show

Bari, torna BGeek: e i fumetti diventano show

Chi l’avrebbe mai detto che la geografia del fumetto (storicamente “lombardocentrica” o “toscanocentrica”) potesse allargarsi fino a Bari. Se non nella produzione, quantomeno dal punto di vista dell’interesse, rispetto ad uno dei segmenti dell’editoria che nel nostro paese non ha mai conosciuto una vera e propria crisi. L’antica tradizione italiana dei disegni con le nuvolette oggi è diventata una vera e propria passione per decine di migliaia di ragazzi, che hanno trasformato un ardito tentativo di imitazione nel 2012, in una entusiasmante e coinvolgente realtà: il BGeek, che torna a Bari sabato 9 e domenica 10 giugno 2018. La fiera del fumetto e delle passioni più grande di Puglia, dedicata a comics, cinema, serie tv, videogame, giochi di ruolo, YouTuber, cos play, per la sua settima edizione,  approda in Fiera del Levante con l’obiettivo di rendere “il divertimento ancora più grande”.

Fra i primi ospiti internazionali già annunciati, due autori di caratura planetaria saranno ospiti del capoluogo pugliese nelle giornate della manifestazione. Il primo è Masami Suda, artista considerato leggendario per la sua strabiliante carriera che l’ha portato a diventare character designer e capo animatore di titoli come Hokuto No Ken (nota in Italia come Ken il Guerriero), Gatchaman, Mach Go Go Go (in Italia Superauto Mach 5) e Pokemon 2000. L’artista settantaquattrenne – nato a Saitama in Giappone – è unanimemente considerato uno dei padri fondatori degli anime contemporanei e grazie al suo lavoro è stato capace di creare alcuni dei personaggi più amati dal pubblico di tutto il mondo. Ispirato da Osamu Tezuka e attivo fin dagli anni ’60, nel 1984 gli viene affidata dallo studio di animazione Toei la trasposizione su schermo del manga dedicato a Kenshiro, ma il suo nome è associato a tanti cult dell’animazione giapponese fra cui Candy Candy, Kiss Me Licia, Slam Dunk e Dottor Slump & Arale.

Assieme al maestro giapponese BGeek ospiterà anche Rafael Albuquerque, autore di Batgirl e All-Star Batman, due testate di punta della DC Comics. Nato a Porto Alegre (Brasile) nel 1981, Albuquerque è disegnatore, colorista, inchiostratore e autore fumettistico noto anche come co-creatore di American Vampire. La sua carriera prende il via nel campo delle pubblicità, ma nel 2002 fa il suo ingresso nel mondo del fumetto dopo aver pubblicato online il proprio portfolio. Nel 2006 ha collaborato con Keith Giffen e Alan Grant illustrando alcuni numeri di Geremia Harm e il primo numero di Pirate Taler per Boom! Studios. Il suo primo ingaggio per DC Comics arriva come disegnatore nella serie mensile Blue Beetle, ma continua con Superman/Batman e Robin/Spoiler Special. Approda poi alla Marvel illustrando le cover per la miniserie di quattro numeri Nomad: Girl Without a World, mentre nel 2010 inizia il suo proficuo lavoro su American Vampire, con cui vince due premi di grande prestigio: un Eisner Award e un Harvey Award.

Il programma completo della manifestazione sarà annunciato lunedì 4 giugno con una conferenza stampa  a cui parteciperanno la direzione artistica della manifestazione, i rappresentanti delle Istituzioni che sostengono il progetto e i partner regionali e nazionali che supportano l’evento.

BGeek è una manifestazione dedicata ai  fumetti, ai giochi intelligenti, al cinema di animazione e alla serialità televisiva, al videogaming, alla tecnologia e a tanto altro, proponendosi di vivere e diffondere la cultura ludica e geek in tutte le sue forme.

Fin dalla prima edizione il BGeek ha visto una costante crescita, passando dai 4.000 visitatori del 2012 ai 18.000 del 2017 e  confermando l’affezione del pubblico che ha risposto con entusiasmo agli oltre 173 eventi in programma.

Una fiera sempre più grande, sempre più attesa e partecipata, passata dai 300 metri quadrati del 2012 ai 5,000 del 2017 e da 12 a 50 espositori, tutti confermati per l’edizione 2018, che sarà in grado di accogliere sempre più pubblico e spazi commerciali grazie alla nuova location della Fiera del Levante.

Lascia un commento